Share

Egan Bernal vince la Vuelta Colombia Oro y Paz

Egan Bernal fa sua la Colombia Oro y Paz grazie ad un attacco di assoluta classe nell'ultima tappa di Manizales.

Il ventunenne ha scelto di scattare con la sua Dogma F10 a 3 chilometri dall'arrivo, aiutato alla perfezione da Tao Geoghegan Hart e Sebastian Henao, distanziando gli altri favoriti e aggiudicandosi la gara per 9 secondi.
Arrivato secondo di quest'ultima tappa, dietro Dayer Quintana (Movistar), Bernal ha dovuto aspettare secondi che sono sembrate un eternità prima di esultare.
Rigoberto Uran e il gruppo dei favoriti sono arrivati 11 secondi dopo, confermando la vittoria di Bernal. Sergio Henao, arrivato in questo gruppo conclude la gara al quarto posto, mentre Bernal ha anche vinto la maglia di miglior giovane, la seconda dell'anno dopo il Tour Down Under.

Prima di salire sul podio, Bernal ha detto: “Mi sentivo benissimo oggi e continuavo a ripeterlo ai ragazzi: ‘Oggi vinciamo, oggi vinciamo!’ però ho dovuto mantenere la calma e aspettare il mio momento.
 
“Gli ultimi tre chilometri erano i più difficili e li ho deciso di scattare. Ero quarto nella classifica generale perciò non avevo nulla da perdere, ma tutto da guadagnare!
“Ci ho provato, ho dato tutto e alla fine vinco per pochi secondi. Al momento dell'attacco avevo due compagni con me che hanno fatto un lavoro straordinario. Dicevo a Tao: ‘Tao, Tao, è troppo dura, devi rallentare!’ Mi ha portato fino agli ultimi metri.
 
“L'obiettivo principale era vincere la classifica generale e non la tappa. Ovviamente avrei preferito vincere tutte e due però avrei potuto anche perdere tutto. Per questo i miei compagni hanno dovuto aspettare il mio attacco e il risultato c'è stato. Per questo mi sento molto orgoglioso e felice con il Team SKY, mi hanno sostenuto e hanno fatto un lavoro incredibile.”
12/02/2018