Nel 1952 Giovanni sta per cominciare il Giro d'Italia, ma all'ultimo momento deve lasciare il suo posto ad un giovane Pasqualino Fornara, appena licenziato dalla Bianchi di Fausto Coppi.

52
 Nel 1952 Giovanni sta per cominciare il Giro d'Italia, ma all'ultimo momento deve lasciare il suo posto ad un giovane Pasqualino Fornara, appena licenziato dalla Bianchi di Fausto Coppi.

Giovanni è deluso, ma la sua squadra gli offre 100.000 lire, somma importante per quei tempi per farsi da parte. Quei soldi decide di farli fruttare coronando il suo sogno: aprire un piccolo laboratorio per costruire Biciclette, siamo a Treviso nel 1953, è la nascita della Cicli Pinarello.